Da Salerno con tre team

Oggi, guidati dalle voci dei progettisti in collegamento telefonico, entriamo nel laboratorio di robotica del liceo Francesco Severi di Salerno. Ragazze e ragazzi stanno mettendo a punto diversi prototipi per gareggiare alla RomeCup 2016, nella capitale dal 16 al 18 marzo. Sono coordinati dalla docente Lucia Mazzeo.

 

A raccontarci il progetto Ultron è Francesco, in squadra con Antonio e Celeste. Si tratta di un robot soccorritore che si cimenterà nella simulazione di una situazione di emergenza per mettere in salvo chi si trova in pericolo. Per la costruzione del robot Ultron i ragazzi hanno usato il kit Lego Robotics Mindstorms EV3 e per la programmazione il software con il linguaggio a blocchi EV3.

 

Anche Blue Herorobot è un “soccorritore” ma, come ci spiega Demetrio in squadra con Paolo e Simone, ha caratteristiche completamente diverse perché è auto costruito. Blue Herobot, infatti, è stato interamente progettato, costruito e programmato con l’ausilio della stampante 3D Power Wasp Evo, del controller Arduino e di un’attenta programmazione tramite Arduino Ide. E la programmazione del comportamento del robot sul campo di gara è ancora da perfezionare…

 

Antonella ci porta nel mondo della danza con il progetto Pas de Trois. Insieme a Milena e Antonio, Antonella lavora a ritmi febbrili per ultimare la preparazione di uno scenario che ci trasporta indietro ad altri tempi, un gran ballo dell’Ottocento. Nelle sembianze di un bel cavaliere sarà nascosto un robot dotato di quattro motori e tre sensori: due di luce e uno a ultrasuoni. Un provetto ballerino di valzer incantato da due bellissime dame…