Galilei campione!

RoboCup 2014: il team romano Spqr vince i mondiali di robotica in Brasile.

Sono tre diciottenni romani i campioni del mondo nella programmazione dei robot calciatori. Davide Aloisi, Lorenzo Di Donato e Simone Petrangeli, neo diplomati all’Itis Galilei di Roma, vincono la RoboCup Junior nella categoria Soccer Open Weight Secondary.

Una grandissima soddisfazione anche per il loro coach, Paolo Torda.
 
Nella categoria Soccer Open Weight Secondary si sono sfidate 24 squadre, provenienti da 15 Paesi (6 europei).
Per l'Italia c'era anche il Marconi New Football Team di Domodossola.
 
La nostra squadra è nata nel 2011”, raccontano i campioni, “quando il nostro insegnante di informatica ci ha chiesto se volevamo partecipare al corso di robotica”. Ma come funziona un team robotico? Ci sono leader? “Nella nostra squadra non ci sono leader”, spiegano ancora i ragazzi, “Davide è l’ingegnere del software, Lorenzo si occupa soprattutto dell’hardware, come ingegnere meccanico, e Simone, anche lui hardwarista, cura tutta la documentazione scientifica”.
 
Classificato primo alla RomeCup, Spqr team ha ottenuto il terzo posto nel prestigioso Space Apps Challenge, l'hackathon proposto dalla Nasa.
 
I due robot, Mida e Gordio, sono stati costruiti nel 2012, ma modificati in continuazione, per migliorare le prestazioni in campo. I due robot calciatori, attaccante e difensore, per regolamento, devono avere un peso inferiore a 1.1 Kg.
 
Congratulazioni!