Il robot "sfera"

L’IIS "Via Copernico" di Pomezia torna alla RomeCup con cinque prototipi.

 
Per un anno interno quattro squadre di progettisti delle classi III e V del corsi di Elettronica - Elettrotecnica ed Elettronica e Telecomunicazioni dell’Istituto d’istruzione superiore Via Copernico di Pomezia, hanno lavorato su robustezza, versatilità d’uso, costo e facilità di montaggio di quattro bracci meccanici, interamente realizzati con materiali originali. Per ogni robot, gestito da una scheda Arduino, è stato sviluppato uno specifico programma dimostrativo.
Ora gli studenti, coordinati dal docente di elettronica Giovanni Maccarone, sono pronti a tornare nell’area dimostrativa dell’ottava edizione della RomeCup, l’eccellenza della robotica a Roma. 
 
Insieme ai bracci meccanici, chiamati “Sfera”, per via della sfera di acciaio usata come contrappeso, gli studenti portano anche un robot line follower particolarmente curato nella realizzazione meccanica e nel software. Questo significa che è in grado di correre velocemente anche seguendo un itinerario piuttosto movimentato.

Il professore Maccarone in collegamento telefonico con Francesca Del Duca racconta come gli studenti si stanno preparando alla nuova sfida. Clicca qui per ascoltare l'intervista.