Olimpiadi, i vincitori

Alla prima edizione delle OLIMPIADI DI ROBOTICA EDUCATIVA, promosse dalla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione del Miur e la Fondazione Mondo Digitale, si sono iscritte 69 scuole.

 

Gli studenti della scuola secondaria di secondo grado si sono cimentati nella realizzazione di un “campione” robotico, un prototipo funzionante in grado di gareggiare nelle competizioni internazionali di robotica. I 56 prototipi selezionati dal comitato scientifico delle Olimpiadi sono stati esposti durante la tre giorni di RomeCup 2016, a Roma dal 16 al 18 marzo.

 

Il Comitato ha selezionato i vincitori che saranno premiati a Parma il 24 maggio nell’ambito della Maifest, serata inaugurale della Fiera SPS IPC Drives Italia, dedicata alle tecnologie per l’automazione elettrica e industriale.

  • ex.Robot dell’IIS A. Volta di Pescara nella categoria Esplorazione (Explorer)
    È un explosive robot in grado di ispezionare e individuare ordigni collocati al di sotto dei veicoli senza rischi per l’uomo.        
  • Phoenix Soccer Robot dell’IIS Pacinotti-Archimede di Roma, categoria Calcio (Soccer)
    Disegnato su Autocad dispone di ruote omnidirezionali e di pezzi originali stampati in 3D.
  • Autonomous Guenda Vall dell’IIS Giancarlo Vallauri di Fossano, categoria  Esplorazione (Explorer)
    Un veicolo robotizzato per esplorare ambienti pericoli per l’uomo o raccogliere dati.      
  • RobEAR (Robot Explorer Automatic Rescue) dell’IIS E. Morselli di Gela, categoria Soccorso (Rescue)
    Specializzato in ambienti domestici, identifica la persona in difficoltà e attiva chiamata di soccorso.

        

Ottengono una menzione speciale

Per la didattica progettuale

  • Explorer Sphere dell’IIS Carlo Anti di Villafranca di Verona, categoria Esplorazione (Explorer)
    È in grado di muoversi in modo autonomo in ogni direzione sfruttando un “guscio” sferico e il principio di rotolamento.

Per l’integrazione multidisciplinare

  • AURAT "Le tre leggi" dell’IIS C.Facchinetti di Castellanza (Varese), categoria Danza (Dance)
    Tre robot a forma di frigorifero, elicottero e televisore mettono in scena le leggi di Asimov nei reparti di pediatria.

       

Il comitato tecnico-scientifico-didattico che ha selezionato i progetti

  • Edvige Mastantuono, MIUR - Dirigente Ufficio I, Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione - Presidente
  • Caterina Spezzano, docente assegnata ex L. 448/1998 presso Miur, Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione
  • Alfonso Molina, direttore scientifico della Fondazione Mondo Digitale
  • Francesca Del Duca, responsabile dell’area robotica della Fondazione Mondo Digitale
  • Arturo Baroncelli, Engelberger Prize. Past President - International Federation of Robotics. Consigliere dell’Associazione italiana di robotica e di automazione (Siri)
  • Giovanni Legnani, professore ordinario presso il Dipartimento Ingegneria meccanica e industriale dell’Università di Brescia. Vicepresidente dell’Associazione italiana di robotica e automazione (Siri)
  • Roberto Cingolani, direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia
  • Giorgio Metta, direttore di iCub facility e vice direttore scientifico dell’Istituto italiano di tecnologia
  • Carlo Marchisio, presidente del Comitato Scientifico Fiera SPS IPC Drives Italia
  • Roberto Borchia, docente di Informatica, IIS Q. Sella, Biella

 

 

La cartella stampa della RomeCup 2016