Passaggio di testimone

I robot degli scorsi anni si chiamavano Brontolo e Gommolo, rispettivamente attaccante e difensore per il team SPQR del Galileo Galilei. Quelli di quest'anno sono Salvador e Manfreus, dal nome di due ex professori degli studenti. A capeggiare la squadra tutta al maschile, lo scorso anno è stata Giulia De Iuli, mentre quest’anno sarà Mayar Badr, in procinto di affrontare la Maturità 2018. Difficoltà nel gestire un team di ragazzi in una scuola prevalentemente maschile? Assolutamente no: “Preferisco decisamente lavorare con i ragazzi” spiega Mayar, mentre Giulia rincara la dose: “I pregiudizi li vedo più spesso da parte delle donne: sono loro che ritengono che certe cose non siano femminili e se ne stupiscono”.

 

Comincia così l'articolo di Veronica Adriani, che racconta il passaggio di testimone tra due studentesse dell’ITIS Galileo Galilei di Roma in occasione della RomeCup 2018, Giulia e Mayar.

 

Un articolo tutto da leggere per scoprire quanto può portare lontano la passione per la robotica coltivata sui campi di gara della RomeCup!

 

RomeCup 2018: il robot calciatore di Giulia e Mayar
Maturità 2018: alla RomeCup passaggio di testimone tra due studentesse dell’ITIS Galileo Galilei di Roma

di Veronica Adriani. 21 marzo 2018

 

Nell'immagine un momento del backstage. Tra pochi giorni sul magazine Studenti sarà online anche la video intervista.

 


 

La 12ª edizione della RomeCup, multi evento dedicato a robotica e scienza della vita nell'ecosistema dell'innovazione, è ospitata dall'Università Campus Bio-Medico di Roma, dal 16 al 17 aprile 2018. Il terzo giorno, 18 aprile, finali e premiazione si svolgono come di consueto in Campidoglio.