RomeCup 2017, i vincitori

Nella sala della Protomoteca si è da poco conclusa la cerimonia di premiazione dell'undicesima edizione della RomeCup, promossa dalla Fondazione Mondo Digitale. La sindaca Virginia Raggi è passata a sorpresa a salutare i team finalisti.

 

I vincitori per le categorie SoccerCospace Rescue e On Stage partecipano ai mondiali di robotica in Giappone. In tre giorni di gare sono scesi in campo 142 team formati in 44 scuole di 16 regioni italiane e in due paesi europei, Germania e Paesi Bassi. In gara anche 4 team interscolastici allenati nella Palestra dell'Innovazione.

 

Al termine delle fasi finali delle gare, che si sono svolte oggi, 17 marzo, nella Protomoteca in Campidoglio, sono stati consegnati i premi ai team vincitori delle nove categorie in gara. Hanno vinto i seguenti team:

 

X Trofeo Internazionale Città di Roma di Robotica

  • Rescue Primary: Spoltore Insieme, IC Spoltore (Pescara)
  • Rescue Secondary: Team Giorgi BR, IIS Giorgi di Brindisi
  • Explorer Junior: Scossa, IIS A. Ruiz di Roma
  • Explorer Senior: Hulk 2, IIS Cicerone di Sala Consilina

 

Selezioni nazionali RoboCup 2017

  • Soccer Open League: Mega Hertz 2, IIS Cobianchi di Verbania
  • Soccer Light Weight: Spqr 3, IIS G. Galilei di Roma
  • Cospace Rescue: Sonny, IIS Archimede di Catania
  • On Stage Primary: Explosivi, ADS Dream puzzle di Brescia
  • On Stage Secondary: HumanDroid, IIS Cobianchi di Verbania

 

Le squadre vincitrici delle selezioni nazionali RoboCup Junior andranno a Nagoya, in Giappone, dal 27 al 31 luglio 2017, per partecipare ai mondiali di robotica.

Ha proclamato i vincitori Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale. Hanno consegnato i premi in denaro l'onorevole Gemma Guerrini, presidente della Commissione delle Elette di Roma Capitale, e l’ingegnere Daniele Nardi, professore ordinario di Intelligenza artificiale alla Sapienza Università di Roma. Media Direct /Campus Store ha offerto 9 buoni sconto da 70 euro per i team che si sono classificati al secondo posto (vedi romecup.org/risultati). Per le squadre anche una piccola sorpresa per incoraggiare e sostenere la scelta di una formazione futura in campo scientifico e tecnologico, donata dalla macroarea di Ingegneria dell'Università di Studi di Roma Tor Vergata, che quest'anno ha ospitato i primi due giorni della manifestazione. Ha consegnato i simpatici gadget Daniele Carnevale, ricercatore in Ingegneria dell'automazione.

 

Ora la RomeCup continua nelle scuole e nel Robotic Center della Palestra dell’Innovazione, dove si svolgono laboratori quotidiani per studenti di tutte le età e anche workshop di orientamento universitario con il robot sociale Nao. E nel Fab Lab, costruito secondo le indicazioni del MIT’s Center for Bits and Atoms, i progettisti possono costruire pezzi personalizzati o assemblare robot unici e originali, interamente auto costruiti.