RomeCup, ecco chi vince!

In Campidoglio si è appena conclusa la cerimonia di premiazione.

Al termine delle fasi finali delle gare della nona edizione della RomeCup, che si sono svolte oggi, 27 marzo, nel suggestivo scenario della Protomoteca in Campidoglio, sono stati consegnati i premi ai team vincitori delle nove categorie in gara

IX Trofeo Internazionale Città di Roma di Robotica
  • Dance Primary: IC Gonzaga di Eboli con la squadra “Fanta Robot”
  • Dance Secondary: IIS Copernico di Pomezia con la squadra “A-team”
  • Rescue Primary: Istituto Santa Maria di Roma con la squadra “Pixel”
  • Rescue Secondary: Liceo Marie Curie di Giulia Nova (TE) con la squadra “Curie Red”
  • Explorer Junior: ITC Ruiz di Roma con la squadra “Proxon”
  • Explorer Senior: IIS Pacinotti – Archimede di Roma con la squadra “Billy”
  • Cospace Theatre: Liceo scientifico Democrito di Roma con la squadra “Democrito Dance”
Selezioni nazionali RoboCup 2015
  • Soccer Open League: ITIS Righi di Treviglio con la squadra “Robot Magut”
  • Soccer Light Weight: ITIS Galilei di Roma con la squadra “Galilei 1”
Le squadre vincitrici delle selezioni nazionali RoboCup Junior andranno a Hefei in Cina dal 17 al 23 luglio per i mondiali di robotica.
Hanno consegnato i nove assegni da mille euro Elizabeth M. McKay, Office of Public Affairs Embassy of the United States, e Ramiro Dell’Erba, ricercatore dell’Enea.
Media Direct /Campus Store ha offerto 9 buoni sconto da 70 euro per i team che si sono classificati al secondo posto (vedi romecup.org/risultati) e kit robotici per i terzi classificati.
Tre kit didattici Arduino, messi a disposizione da Robotics 3D, sono stati assegnati alla squadra Bob dell’Istituto Santa Maria, alla squadra Volta 6 dell’IIS Volta di Pescara e alla squadra Mazinga Zeta dell’ITC Ruiz di Roma.
 
La 9ª edizione della RomeCup ha presentato agli studenti provenienti da tutta Italia storie di successo realizzate da giovani under 30 che hanno saputo trasformare soluzioni robotiche in start up innovative. “Cerchiamo di dimostrare che con la robotica si può fare impresa”, spiega Mirta Michilli, direttore generale della Fondazione Mondo Digitale. “La robotica è un asse importante per costruire un acceleratore giovanile per uscire dalla crisi in tempi ragionevoli. E le scuole stanno dimostrando un entusiasmo contagioso. Hanno presentato oltre 60 prototipi di invenzioni create da studenti giovanissimi, quasi tutti under 18”.
 
Ora la RomeCup continua nelle scuole e nel Robotic Center della Palestra dell’Innovazione, dove si svolgono laboratori quotidiani per studenti di tutte le età e anche workshop di orientamento universitario con il robot umanoide Nao. E nel Fab Lab, costruito secondo le indicazioni del MIT’s Center for Bits and Atoms, i progettisti possono costruire pezzi personalizzati.
 
La RomeCup è promossa dalla Fondazione Mondo Digitale con il patrocinio di Regione Lazio e Ambasciata americana a Roma, il supporto di Enea, Media Direct /Campus Store, Robotic 3D, Sharebot, C2 Group e Paleos, in collaborazione con Città Educativa di Roma e Palestra dell’Innovazione. Media partner è Rai Cultura. La RomeCup partecipa alle campagne europee Get Online Week 2015 e Grand Coalition for Digitale Jobs.

 

La galleria fotografica