RomeCup, i vincitori

Con la cerimonia di premiazione si è conclusa la settima edizione della RomeCup2013, l’eccellenza della Robotica a Roma.

 

La manifestazione è promossa dallaFondazione Mondo Digitale e laCamera di Commercio di Roma, in collaborazione con l’ANP(Associazione dirigenti e alte professionalità della scuola) e con il supporto di Comau RoboticsENEASTMicroelectronicsZucchetti Centro Sistemi e Media Direct. Media partner è La Scuola Possibile. Dal 20 al 22 marzo la Capitale ha infatti ospitato presso la Città Educativa convegni, workshop, laboratori, gare per avvicinare giovani e meno giovani al mondo della robotica e discutere di come questa rappresenti un’opportunità per future occupazioni, formazione innovativa e processi di inclusione sociale.
 
L’Europa ce lo dice chiaro: lo sviluppo della robotica può creare lavoro, soprattutto nella situazione attuale in cui la disoccupazione giovanile non accenna ad arrestarsi. Neelie Kroes, Vicepresidente della Commissione europea responsabile per l’Agenda digitale, ha affermato che “un settore della robotica solido è fondamentale per la futura competitività dell’Europa. Espandere la nostra industria robotica vuol dire creare nuovi posti di lavoro e un’industria manifatturiera competitiva”. Un’opportunità di sviluppo che alla RomeCup è stata ribadita con forza da tutti quelli che vi hanno partecipato, sia in qualità di relatori, docenti o scienziati. La prospettiva di sviluppo offerta dalla robotica è stata un argomento centrale durante tutti i giorni di manifestazione della RomeCup, dove i robot hanno offerto occasioni di riflessione su scenari futuri ma anche occasioni di divertimento, come nelle competizioni robotiche, che quest’anno hanno avuto tra gli arbitri ufficiali anche Peter Van Lith, Chairman RoboCup Junior 2013.
 
Al termine delle fasi finali delle gare, che si sono svolte oggi, 22 marzo, nella Sala della Protomoteca in Campidoglio, sono stati consegnati i premi aiteam vincitori:
 
Selezioni nazionali Robocup Junior
  • Soccer Open League: “Neumann 1” – IISS Von Neumann di Roma e ITIS Galilei di Roma         
  • Soccer Light Weight: “Galilei 1” – IIS Von Neumann di Roma
  • Co-space Theatre: “Grease” – ITIS Archimede di Catania
 
VII Trofeo Internazionale Città di Roma di Robotica
  • Rescue primary: “Spoltore insieme” – IC Spoltore di Pescara
  • Rescue secondary: “Sharks”- Itis Cassata di Gubbio   
  • Dance primary: “TorpedoRobot” – II CD Eboli (Sa)
  • Dance secondary: “Democrito Team” – LSS Democrito di Roma     
  • Explorer junior: “Gerolamo 2.0” – IIS Cicerone di Sala Consilina (Sa)
  • Explorer senior: “Hacker” – ITC Arangio Ruiz di Roma
  • Soccer Open League: “Neumann 1” – IIS Von Neumann di Roma e Itis Galilei di Roma 
  • Soccer Light Weight: “Galilei 1” – IIS Von Neumann di Roma                   
 
 
Le squadre sono state premiate da Luisa Fracassini, Continental Italy Sites Total Quality & Corporate Social Responsability Manager STMicroelectronics, Stefano Venditti, presidente di Asset Camera ePierluigi Lanzarini, direttore commerciale di Media Direct. Ogni squadra vincitrice ha ricevuto un premio in denaro da € 1.000, schede elettroniche STMicroelectronics e kit didattici con buoni sconto di Media Direct.
 
Con la cerimonia di premiazione si chiude così la RomeCup2013, un’edizione contraddistinta dall’alta partecipazione di studenti, esperti e pubblico curioso di saperne di più sul mondo dei robot.
 

Lo testimoniano i numeri della manifestazione: 12 Regioni presenti (Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto); 32 espositori nell’area dimostrativa; 20 laboratori didattici per le diverse età e i vari indirizzi di istruzione; 3 convegni e 3 workshop. Non solo, è stata anche l’edizione delle prime volte: è stato inaugurato infatti il Primo Centro LEIS - Lego Education Innovation Studio - della Capitale che apre le porte presso la Città Educativa; è stato presentato da ENEA il Primo Libro Bianco della Robotica,sull'effettivo potenziale di ricerca del sistema Italia; è stata la Prima volta che in Italia è stata disputata la competizione Cospace Theatre, c’è stato il lancio ufficiale dell’iniziativa dedicata ai giovani per la formazione e l’inserimento in azienda firmata Zucchetti Centro Sistemi. L’entusiasmo invece è quello di sempre.