Una notte al museo....

Compongono il team "Eporedia Night Museum" 15 giovani "ingegneri robotici", tra 18 e 21 anni, studenti dell'IIS Camillo Olivetti di Ivrea (Torino), scuola guida dalla dirigente Alessandra Bongianino. Nella squadra, che gareggia nella categoria On Stage Secondary, ci sono anche quattro ragazze: Lucrezia, Giorgia, Valentina e Silvia. Il coach è il docente di Elettronica, Antonio Deta.

Quest'anno alla RomeCup2018 gli studenti torinesi porteranno uno spettacolo con i robot ispirato a "Una notte al museo". Il team sta lavorando non solo alla programmazione dei robot, che si muoveranno in modo autonomo e sincronizzato, e alla progettazione della performance, ma anche alla coreografia e alla colonna sonora.

L'anno scorso con il team "Eporedia Carnival" la scuola, alla sua prima esperienza alla RomeCup, si è posizionata al secondo posto, con grande soddisfazione del docente coordinatore.

Ascolta "Antonio Deta, docente del Camillo Olivetti di Ivrea" su Spreaker.

 

Enrico e Giorgio, studenti del team, anticipano alcune caratteristiche dello spettacolo robotico che metteranno in scena alla RomeCup.

Ascolta "Enrico e Giorgio del team "Eporedia Night Museum"" su Spreaker.